Mondo

URL abbreviato

“Ci aspettiamo una visita del ministro Shoigu, così come l’arrivo di carri armati e veicoli da ricognizione. È importante per noi… perché ne abbiamo bisogno”, ha detto Vucic.
Il presidente serbo sostiene che le armi servono a Belgrado per proteggere la nazione e prevenire il ripetersi di uno scenario come quello del 1999, quando la Serbia fu bombardata dalla NATO. “La nostra difesa può crescere esponenzialmente in un solo giorno”, ha sottolineato.
“Oggi possediamo tre o quattro MiG-29… Quando doteremo l’esercito di radar e di difesa aerea, i cittadini potranno sentirsi al sicuro. Per quanto riguarda l’industria della difesa, purtroppo, le guerre sono ovunque, e noi saremo in grado nei prossimi 20 anni di vendere tutto ciò che produrremo”,ha aggiunto Vucic.
Nel 2017 la Russia fornirà alla Serbia sei caccia MiG-29, una partita di veicoli blindati pesanti, tra cui carri armati. L’esatta tempistica delle consegne non è stata resa nota.


Source link in Sputnik

Leave a Comment

×